Maria Zanon
Simposio

Maria Zanon nasce il 25 giugno 1996 nella provincia bresciana.
Frequenta il liceo artistico “Tartagia-Olivieri” nel comune di Brescia. Nel 2018 consegue il diploma
all’Accademia di Belle Arti di Firenze in scultura, esponendo una tesi sul tema della morte e una nuova
mitologia dell’arte ed elaborati scultorei di vari materiali, spaziando dal bronzo, alla terracotta, al gesso, al marmo.

Attualmente vive a pistoia e continua gli studi all’Accademia di Belle Arti di Carrara. Espone in varie
mostre collettive a Firenze, Carrara e Brescia, tra cui: “Maestri e Allievi dell’Accademia di Firenze” al Lyceum Club e a Palazzo Bastogi “La scultura nel nostro tempo” a Firenze. Nel 2017 vince il premio al simposio “Dedalo in fiore”. Nel 2018 vince il premio di nomina “Segno, tracciare la pietra”. Partecipa nel 2021 al simposio “Tracce sulla via Francigena”, indetto dal comune di Massa.

Attraverso i suoi lavori indaga tematiche sociali e si confronta con temi legati all’identità, alle pulsioni e tensioni dell’animo umano, facendo emergere le contraddizioni della condizione umana. Parallelamente a questa ricerca teorica si sviluppa un linguaggio scultoreo legato alla figura umana in tutte le sue sfaccettature fino a sfociare nella geometria.