Greenlight
Performance

Greenlight di e con Lia Gusein-Zadé

Cosa c’è dietro al movimento? dove inizia l’azione? Greenlight, come la luce verde del semaforo che innesca il nostro movimento… può la luce verde aprirci a nuovi impulsi ed a nuovi movimenti? Un impulso che ci permette di tornare indietro, prima dell’azione, prima del movimento, prima del pensiero.

Un reverse che diventa una metafora del pensiero e dell’intenzione. Una ricerca della reazione, che seppur spontanea è allo stesso tempo necessaria, una riflessione ed un riflesso della danzatrice, nei tempi della danza e del pensiero. Lia Gusein-Zadé, danzatrice, attrice e coreografa, di San Pietroburgo (Russia). Comincia la sua formazione artistica da autodidatta e con vari maestri, come Lonaïs Jaillais, Sasha Kukin, Masha Shapkina, Tatyana Gordeeva e gli altri. Continua i studi di danza presso l’Academia Vaganova a San-Pietroburgo e la scuola sperimentale di danza contemporanea (SEAD) di Salisburgo (Austria). Frequenta numerosi laboratori e stage condotti, tra gli altri da Iguan Dance Theater, Maria Samsonova, Loïc Touzé, Daniele Ninarello, Francesco Villano, Yann Marussich, Bruno Caverna, Daniele Albanese. Lavora altresì con Francesco Scavetta, Antonello Tudisco, Bob Eisen, Davide Iodice, Fabrizio Varriale, Gabriella Stazio, ChtoDelat Group ed altri.