Antonio Abbatepaolo
Street art

Antonio Abbatepaolo (Polignano a Mare – BA) è un dj, scultore, designer e performer, un artista trasversale, non accademico, giocoso e ironico, in linea con la rifondazione dei significati degli oggetti e delle loro denominazioni di un’arte “derubricata” e intesa come “bene sociale”.

I suoi artifici si animano spesso con la lampada di wood, che ne svela la vita segreta rinnovando il miracolo della ricreazione delle cose, di cui solo l’arte è capace. A queste installazioni fluorescenti associa spesso la musica, dando vita a numerose performance per diversi festival. Costruzioni,installazioni e interventi studiati per i centri storici o ambientati negli spazi chiusi, sono apparizioni fantasmatiche allo stesso tempo in possesso di uno stabile equilibrio fisico.

Conta numerose partecipazioni ad esposizioni collettive in diverse città italiane ed europee, un’esperienza decennale al fianco del designer Peppino Campanella.

Tra le sue esposizioni recenti è da segnalare “Our Place in Space” a cura di Antonella Nota e Anna Caterina Bellati, una mostra itinerante voluta dall’ESA, ESO e NASA che hanno selezionato e invitato 10 artisti a interpretare le immagini del Telescopio Hubble in orbita da 28 anni. Inaugurata a Venezia nel febbraio 2017 nella prestigiosa sede di Palazzo Franchetti Cavalli, sede dell’Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti, la mostra è stata poi allestita negli ambienti del convento dei Cappuccini a Chiavenna e per concludere nell’avveniristica sede dell’ESO SUPERNOVA PLANETARIUM a Monaco di Baviera durante la primavera/estate 2018.