BACK TO TOP

Greta Fila

Modulazione aerea

TRACKS:

1. Audioguida

ABOUT ALBUM

L’OPERA si ispira ad un volo di rondine: fa riferimento al movimento del volo, in cui all’apice della caduta di schiena, con una spinta, l’uccello si rigetta in avanti per riprendere il controllo di sé. Gli elementi fondamentali all’elaborazione della forma sono: la forza di gravità come inquietante direttrice verticale, leggermente obliqua dell’ala inerme; l’importante presenza della montagna marsicana; le nuvole che nel contesto si fanno di pietra; ma anche la ripresa di controllo e lo scatto in avanti della rondine, che non si abbandona alla caduta. Il mezzo giro dell’uccello stilizzato è lucidato all’interno, quindi luminoso e riflettente, scintilla di volontà, in contrasto con la rudezza delle nuvole che, oltre a riferirsi alla crudezza del monte, si snodano in un movimento zigzagato, che vuole ricreare le scosse della terra che balla. Il titolo, modulazione aerea, oltre a riferirsi ai differenti gradi della lavorazione della pietra, vuole indicare il modo che hanno gli uccelli di affrontare l’elemento Aria, soprattutto in caso di forte vento: essi rispondono alla “condizione avversa” in modo fermo e deciso, attendendo la raffica e comportandosi di conseguenza; modulando, appunto, i movimenti e l’inclinazione dell’ala in base a ciò che il vento presenta loro in quel dato momento. Così resistono e attraversano la tempesta.

Edizione

6ᵃ-2022

Location

Aielli Stazione

Artista

Greta Fila

Tipologia

marmo paonazzo

Genre: Scultura
programma

4-5-6 Agosto